14 settembre 2016

Matrix 150, semplice, pratico, buono.

Matrix 150, semplice, pratico, buono. E’ con queste parole che la stessa #NolteCucine descrive il sistema a matrice di cm 150 che delinea la componibilità e la modularità degli elementi cucina Nolte. Un passo dimensionale ripetuto in tutte le linee vettoriali che consente numerosi vantaggi che qui riassumiamo.

Modulo tridimensionale: è appunto la riproposizione del modulo in tutte le dimensioni che garantisce alle cucine Nolte di avere un più meticoloso adattamento alle misure dell’ambiente unito ad un più facile e intuitivo modo di progettare la cucina.

Un’unica linea: basi e pensili seguono la medesima linea, in questo modulo nessun altro progetto componibile offre così tante possibilità.

Esecuzione ergonomica: la nicchia base-pensile segue la modularità con i suoi 55 cm di altezza, una dimensione ideale per lavorare e utilizzare i piccoli elettrodomestici.

Molteplici possibilità di progettazione: abbiamo 5 altezze per basi e pensili, 6 altezze per le colonne, 4 profondità per le basi. Per ogni esigenza funzionale e di spazio, senza ricorrere a fuori misura che aumentano costi e tempi di attesa.

Perfetto sfruttamento dello spazio: cassetti e cestoni seguono la modularità ottenendo dimensioni ideali per lo stivaggio.

Giunti uniformi: lo spazio fra i frontali in altezza e larghezza si mantiene a 4 mm costanti.

Incasso ottimale per gli elettrodomestici: le nicchie del forno sono perfettamente fissate a 60 cm di altezza senza tagli particolari del frontale sulle colonne.

Insomma, le cucine Nolte rappresentano la scelta ideale dell’acquirente finale anche perchè sono la scelta più vantaggiosa per chi progetta.